Nello show fondamentalista e populista “L’Arena”, Maurizio Lupi cita Gramsci e si sostituisce al Papa: “Dio é nato ed è venuto nella Storia”. E un confronto con i cugini transalpini: vive la France!

ROSEBUD - Arts, Critique, Journalism

D'après_Maurice_Quentin_de_La_Tour,_Portrait_de_Voltaire_(c._1737,_musée_Antoine_Lécuyer) L’immenso Voltaire

di Rina Brundu. È un qualcosa di straordinario quello che sta accadendo in questi giorni nella televisione italiana pagata dal contribuente, a seguito del pseudo-caso Rozzano. Dopo il fisico Carlo Rovelli che a “Virus”, il programma condotto da Nicola Porro, auspicava cento simboli religiosi nelle scuole (!!!!), oggi è toccato ad un ex ministro della Repubblica italiana, in quel sempre più fondamentalista e populista “L’Arena” (Rai1) di Massimo Giletti, sbottare: “Dio è nato ed è venuto nella Storia!”. Neppure Papa Francesco ha mai osato tanto, ma forse è vero che così come gli italiani a momenti sono tutti allenatori di calcio, in altri momenti sono tutti papi.

View original post 547 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s